Banner

Chi c'è online

 13 visitatori online

Cerca

Alla riscoperta della tradizioni

E-mail Stampa PDF

Prossedi, successo di presenze per la «Sagra della Zazzicchia»

Alla riscoperta della tradizioni

UNA lunghissima fila – dalle 18 alle 23 – di sabato scorso a Prossedi, al caldo di un falò acceso al centro di Piazza Umberto I, si è posizionata davanti allo stand che offriva panini imbottiti di salsicce e broccoletti. Vino rosso per tutti, proveniente dalla cantina «Palazzo di Prossedi» della signora Arianna De Rosa. La brace è rimasta accesa fino a tarda notte, tra il gusto «ineffabile» di sapori unici e le musiche dei «Figli delle Ciocie», in abito popolare e ciocie che hanno interpretato stornelli a dispetto, saltarelli ed altre musiche della tradizione contadina ciociara. A contorno della bella serata, denominata «Sagra della zazzicchia», il Comune di Prossedi ha acceso le luminarie natalizie.

Un momento magico, tra tanta calca di gente, si è avuto quando in piazza è arrivato Babbo Natale in sella ad un cavallo, che ha ritirato tutte le letterine dei bambini con la richiesta dei regali. Nel frattempo una pioggia di caramelle ha inondato i piccoli presenti che hanno anche potuto fare una passeggiata intorno alla piazza sul suo strano mezzo di trasporto. A fine serata il Centro Studi Prossedani con il suo presidente Maurizio Magni e dall’assessore Cipolla hanno espresso soddisfazione per la splendida riuscita della festa, anche in virtù di presenze davvero numerose venute per l'occasione da paesi vicini, a dispetto della fredda serata invernale. Si riconferma così una tradizione che va consolidandosi, ripropone gusti semplici e gradevoli, sui quali si calamita l’aggregazione popolare di un paese che si apre con cordialità all’ospitalità dei forestieri.

M. P.