Prossedi Webcommunity La community dei prossedani

4Mar/11Off

La Tomassi risorge. IL SITO INDUSTRIALE DI PROSSEDI VIENE ACQUISITO DA ESOGEL. CONTINUITÀ NELLA PRODUZIONE. Soddisfatti i sindacati.

Dal quotidiano "Il Territorio" del 2 marzo 2011

L’ex stabilimento Tomassi di Prossedi non diventerà “giapponese” e la produzione rispecchierà un progetto industriale stilato da imprenditori pontini. L’unica azienda che ha presentato un’offerta reale al curatore, Alberto Palliccia, è stata la società Esogel di Latina.di Fabrizio Agostini

L'ex stabilimento Tomassi di Prossedi non diventerà “giapponese” anzi la p r o d u z i o n e rispecchierà un progetto industriale stilato da imprenditori pontini. Questo è quello che si profila all’orizzonte visto che venerdì scorso sono scaduti i termini per l’aggiudicazione del contratto di acquisizione del sito dell’ex Industrie Tomassi. L’unica azienda che ha presentato un’offerta reale al curatore, Alberto Palliccia, presso il Tribunale di Latina, è stata la società Esogel di Latina. L’azieda fa capo a Giuseppe Esposito ed è rappresentata dall’avvocato Fabio Tonelli e dal Leonardo Viviani. Dalle prime verifiche, sembra che la Esogel intenda avviare un progetto molto ambizioso per la nostra provincia, creando un polo per la produzione industriale di alimenti “sottozero”, con un forte collegamento con la produzione agricola locale. La Esogel sarà gestita da un amministratore unico nella persona dell’ingegnere Ugo Tocchetti, già direttore di produzione della Findus (Unilever) di Cisterna. Non appena verrà perfezionato il contratto di acquisto, saranno assunti tutti i dipendenti a tempo indeterminato provenienti dalla Dipras, ovvero almeno 13 unità. Successivamente, nell’arco di uno o due mesi, dopo aver completato le operazioni di riorganizzazione e di bonifica delle aree interne, è previsto un ulteriore aumento degli organici di circa 18 unità per la lavorazione dei carciofi e di altre circa 6 unità a partire da luglio per la produzione di grigliati e cubettati. «E’ con grande soddisfazione personale e di organizzazione - spiega Tonino Passaretti della Uila - che prendo atto della soluzione positiva di una ulteriore crisi aziendale della nostra provincia».
Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.

3 visitatori online
0 ospiti, 3 bots, 0 membri
Numero max di visitatori odierni: 5 alle 02:01 am UTC
Mese in corso: 7 alle 03-05-2019 11:35 pm UTC
Anno in corso: 26 alle 01-17-2019 05:41 pm UTC
Complessivo: 57 alle 07-26-2012 05:03 pm UTC